Servizio clienti+386 1 512 18 25

Parametri di ricerca

Isola di Pag (it. Pago)

Isola di Pag (it. Pago)

Isola di Pag (it. Pago)

Isola di Pag - Croazia, città Novalja (it. Novaglia), Stara Novalja, Pag, Gajac, case mobili Pag, Strasko, Simuni, Appartamenti Pag, Kvarner (it. Quarnaro), Croazia



PAG (it. Pago) è un'isola nell'arcipelago della Dalmazia del nord, la terza più grande del Kvarner, situata tra il Kvaner e il Canale del Velebit, estensione: nord-ovest-sud-est; area 284,5 km2; popolazione: 7.969 abitanti (circa 60 km di lunghezza, tra 2 e 10 km di larghezza). La costa sud-occidentale dell'isola è bassa e quella a nord-ovest è ripida e alta: baia di Pag (con la grande baia di Caska) e baia di Stara Novalja; il sud-est dell'isola presenta tre promontori. Il clima è mediterraneo. Sull'isola non si trovano corsi d'acqua in superficie; ci sono sorgenti vicino a Metajna, Novalja, Povljane e Pag. La maggior parte dell'isola è rocciosa; aree più piccole sono coperte da arbusti mediterranei. Il sud-est dell’isola ospita i laghi carsici Velo Blato e Malo Blato. La vetta più alta dell'isola è Sveti Vid (San Vito, 348 m).

Vite (zutica), verdura e frutta crescono nelle valli e nei campi (Novaljsko, Kolansko, Povljansko, Vlasicko e Dinjisko). L'area della penisola di Lun (20 x 2 km) si trova per la maggior parte all’ombra degli uliveti. Anche l'allevamento delle pecore (formaggio di Pag, lana) e la viticoltura sono tra le principali occupazioni sull'isola. I principali luoghi dell'isola sono collegati alla via di comunicazione principale da una strada e da un ponte lungo 300 m costruito nel 1968 (la lunghezza dell'arco sul mare è di 195 m), che passa da Capo Fortica, Razanac (it. Rasanze) e Posedarje (it. Possedaria). Collegamento traghetti Prizna - Zigljen. I porti principali e le marine da diporto comprendono Stara Novalja, Pag, Caska, Metajna, Dinjiska, Stara Povljana, Nova Povljana, Kosljun (it. Cassione), Simuni, Mandre, Novalja (it. Novaglia) e Tovarnele.

In passato Pag era abitata dalla tribù illirica chiamata Liburni (le rovine di un forte e di necropoli vicino a Kolan, a Mihovilje vicino a Novalja, a Dabor e Vidasov Kant); campi con tumuli dell'età del bronzo si trovano tra Kosljun e Simun. Non più tardi dell’inizio del I secolo, gli antichi romani costruirono un sistema di fortificazioni per difendersi dalle tribù illiriche: una grande castrum: Cissa (Caska), un porto Castrum Navalia (Novalja) e piccoli forti: Kosljun sopra il campo Novaljsko, Svetojasnica sul promontorio del Carso Zaglava. Oltre ai forti, vi erano anche insediamenti romani più grandi (Pagus) e più piccoli (le rovine di una città a Tovarnele vicino a Lun, nei campi Brbonovica e Lesandrovica, ecc.).
I croati occuparono presto l'isola; il loro maggior insediamento dopo aver popolato l’isola fu Kesa (una parte della quale è inclusa nell'odierna Novalja). Il re Petar Kresimir IV donò (1071) la parte settentrionale dell'isola alla chiesa di Rab; la parte meridionale dell'isola divenne proprietà di Zadar (it. Zara). Nel Medioevo, Pag era molto spesso teatro di frequenti scontri tra gli abitanti dell'isola di Rab e quelli di Zadar. Alla fine del XII secolo, dopo la caduta di Kesa, la città vecchia di Pag assunse il ruolo di protagonista sull'isola. - Dal 1409 al 1797 Pag si trovò nuovamente sotto il dominio della Repubblica di Venezia, in seguito condivise lo stesso destino del resto della Dalmazia sotto il dominio austriaco. Dopo l'occupazione italo-tedesca nel 1941, cadde sotto la dominazione italiana e in seguito venne occupata dai tedeschi. Nel 1945 l'isola fu annessa alla Croazia.

L'antica tradizione popolare è stata in parte preservata: canzoni (che seguono la stessa melodia, il tipo di canto noto come na kanat), sia epiche che d’amore, le danze tradizionali (po starinski, po paski, l'anello di Pag ) a Pag e a Novalja ( po naski ). Le arti tradizionali dell'isola sono i merletti ad ago di Pag (la scuola di merletto fu fondata nel 1906) e i merletti all'uncinetto di Novalja.

Indipendentemente dalle condizioni meteorologiche, l'isola è accessibile attraverso il ponte di Pag da Capo Osjak, sulla terraferma (vicino a Miletici), a Capo Fortica sull'isola (vicino a Miskovici), a 20 km dalla città di Pag, il centro dell'isola. In inverno, la bora che soffia dal Monte Velebit può scombinare l'orario dei traghetti.


VACANZE CROAZIA - OFFERTA SUPERIORE

hotel Aurora

sconto -20 %

sconto -20%

LAST MINUTE - 20%

12.07. - 04.08.

affitto

altro>

Hotel Hvar

sconto -10 %

sconto -10%

LAST MINUTE - 10%

25.7 - 3.8.

affitto

altro>

Case mobili Camp Imperial

sconto -30 %

sconto -30%

LAST MINUTE - 30%

26.7. - 3.8.

affitto

altro>

Case mobili - campeggio Lopari

sconti -15 %

sconti -15%

LAST MINUTE - 15%

13.7. - 23.8.

affitto

altro>